Ing. Magda Berloco – Tecnico competente in acustica a Matera e Altamura
Header

Valutazione requisiti acustici passivi edifici

strumentazione acustica dodecedroVerificare i requisiti acustici passivi degli edifici significa effettuare un collaudo acustico, soprattutto per le nuove abitazioni, le quali sono interessate da tale azione, secondo la norma UNI 11367 Luglio 2010 “Classificazione acustica delle unità immobiliari – Procedura di valutazione e verifica in opera ”.

Il collaudo acustico verifica i parametri di cui alla tabella B dell’allegato A del D.P.C.M. 05/12/1997, secondo le caratteristiche progettuali dell’opera eseguita, confrontando gli stessi parametri con i valori limite fissati dalla tabella B.

Le prove verranno effettuate secondo le seguenti norme UNI:

  • UNI-EN-ISO-140-4;
  • UNI-EN-ISO-140-5;
  • UNI-EN-ISO-140-7;
  • UNI EN ISO 717-1;
  • UNI EN ISO 717-2;
  • UNI 8199;
  • UNI EN ISO 3382;
  • UNI 16032:2005;

Per i requisiti acustici passivi degli edifici occorre, attualmente, avvalersi della legge 4 Giugno 2010, n. 96 – Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee – Legge comunitaria 2009 GU n. 146 del 25-6-2010 – Suppl. Ordinario n.138 Art. 15. (Modifiche all’articolo 11 della legge 7 luglio 2009, n. 88, in materia di inquinamento acustico).